Archivi categoria: Office 365

Tempo di bilanci

Come ogni anno, verso la fine dell’anno, mi capita di sentire il bisogno di scrivere un post dove fare un piccolo bilancio dell’anno che si sta per concludere.

Questo blog quest’anno ha raggiunto la maggiore età, dopo il lontano post del 22/09/2003, dove annunciavo la preview di SharePoint 2003.

Il volume delle visite del blog è sostanzialmente rimasto invariato con oltre 18mila visite nell’arco dell’anno, con lusinghieri picchi giornalieri da 450 visitatori. Non male per un blog che parla di contenuti tecnici (più o meno) e lo fa in lingua italiana.

E’ stato il secondo anno di pandemia, dove ho scelto di seguire con rigidità le regole del lockdown, sia nella vita privata che in quella professionale, azzerando le trasferte di lavoro e tenendo chiusi gli uffici per molti mesi.

Il lavoro non è mancato (anzi!), come per molti che fanno il nostro mestiere. Siamo forse dei fortunati, rispetto a centinaia di migliaia di persone che hanno sofferto gli effetti della malattia bastarda o della crisi economica. Anche se qualcuno dice “La fortuna non esiste”.

Tanti i progetti completati con successo, nel segno dei digital workplace e delle soluzioni per la modern collaboration. Tutti grazie al mio team di colleghi, competenti e determinati nel conseguire i risultati!

Un anno intenso insomma, condito da un certo numero di soddisfazioni professionali (a partire dal mio quattordicesimo premio Microsoft MVP consecutivo).

E’ stato ancora un anno di eventi online, sul fronte delle iniziative community, con un buon successo del Be Connected Day.
Eventi online che un pochino ci hanno stancato (lo dico sia nei panni di organizzatore, di speaker e di partecipante). Non vediamo davvero l’ora di tornare in presenza, anche se ci sarà ancora un pochino da attendere.

Igor Macori
Dalla SharePoint & Office Conference del 2014

Ed il prossimo anno come sarà?

Sarà un anno di nuove sfide, almeno per me, che mi auguro sapranno rinnovare gli stimoli e l’entusiasmo del mio 32° anno di attività professionale.
Trentadue anni sono tanti per chi lavora nel mio mondo, ed è partito dalle interfacce a carattere ed ha vissuto in prima linea diverse “ere digitali”, prime tra tutte l’avvento delle reti, di Internet e del mobile.
Chi mi conosce sa che ho iniziato la mia carriera da giovane, e cercando fin da subito di insegnare agli altri quello che ogni giorno imparavo. Credo di farlo ancora oggi, dopo tanti anni di condivisione, o almeno ci provo.

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Dalla SharePoint Conference del 2008

E’ quindi il momento dei saluti, per questo 2021 che si conclude e per gli auguri, per il 2022 che verrà.

BCD Community affila la propria ascia…

Ieri, con grande piacere, ho partecipato al board meeting (in presenza!) del team che organizza Be Connected Day.

Che cosa c’entra con il titolo del post?

«Se avessi a disposizione otto ore per abbattere un albero, ne passerei sei ad affilare l’ascia».

Ripartiamo dalla celebre frase/metafora attribuita ad Abramo Lincoln, discutendo sui successi e sulle cose da migliorare riguardo alle iniziative del 2021, e progettando le evoluzioni e le idee per il 2022, e per la crescita di una community sorta al servizio di un evento (il Be Connected Day), che sta pensando in grande e che nei fatti ha aggregato community italiane esistenti come UCUG, SharePoint Community, Microsoft 365 Community e CollabDays.

Unire le forze è segnale di fiducia e amicizia, dando sostanza ad un obiettivo comune: far crescere la qualità e le competenze della comunità tecnica di utenti e specialisti di Microsoft 365, del modern work e dintorni.

Abbiamo iniziato ad affilare l’ascia, e ne vedrete delle belle!

No alternative text description for this image

I faccioni sorridenti sono quelli di cinque Microsoft MVP e due Microsoft Architect, tutti concentrati -nella vita di tutti i giorni- sui progetti per il modern work, che una volta chiusi in una stanza con idee, pizza e birra… possono fare grossi danni o realizzare qualche fantastica diavoleria!

Da in alto a sinistra: Fabrizio Fabiani, Paolo Pialorsi, Michele Sensalari, Roberto Ferazzi, Luca Vitali, Igor Macori, Alessio Giombini (unico assente Fabrizio Volpe, che era con noi con lo spirito).

Ecco le registrazioni video e le slide della track APP di Be Connected Day

Dopo aver segnalato nei giorni scorsi la disponibilità delle registrazioni video della track BDM del mattino di Be Connected Day, la nona edizione della modern work conference del 25/11/2021, è ora il momento di segnalare la disponibilità di video e slide delle track tecniche del pomeriggio.

Desidero quindi dare evidenza del materiale disponibile per la track APP, che ho curato insieme a Paolo Pialorsi, suggerendo qualche link diretto per comodità di tutti:

Alessandra Cappello (Gruppo Unipol)
Enrico Casiraghi (CFO Lega Calcio)
Modern Workplace: esperienze sul campo
Slide | Video

Paolo Pialorsi (MVP, PiaSys)
Igor Macori (MVP, Green Team)
Modern Work Extensibility Overview
Slide | Video

Fabio Franzini (MVP)
Power Platform Use Cases
Slide | Video

Marco Rocca (Microsoft)
Cecilia Ravera
 (Microsoft)
SharePoint Syntex – A perfect way to add AI in Microsoft Teams
Slide | Video

Federico Porceddu (MVP, Avanade)
Tecnologie di sviluppo per Microsoft Teams
Slide | Video

Paolo Pialorsi (MVP, PiaSys)
Guido Zambarda (PiaSys)

Creare Adaptive Card Extensions con SPFx
Slide | Video

Marco Castellani (Giuneco)
Comprendere Microsoft Graph Toolkit
Slide | Video

Ed ecco infine il video completo della track APP:

Le sessioni di Be Connected Day

Siamo ormai agli sgoccioli, ed il 25 novembre 2021 si terrà la nona edizione di Be Connected Day, la modern work conference.

Anche questa edizione sarà (purtroppo) online, ma non per questo meno interessante e ricca di contenuti.

Salirò sul palco due volte, entrambe in compagnia del compagno di mille avventure Paolo Pialorsi, con cui ho anche avuto il piacere di costruire l’agenda della track APP dell’evento.

Alle 14.00 apriremo le sessioni del pomeriggio, nella track APP, chiacchierando di esperienze di modern workplace con due graditissimi ospiti: Alessandra Cappello (responsabile Internal Communications e digital workplace per il Gruppo Unipol) ed Enrico Casiraghi (CFO di Lega Calcio Serie A).

Sarà l’occasione per farci raccontare il punto di vista di chi si trova ogni giorno a introdurre innovazione e trasformazione digitale all’interno della propria organizzazione.

A partire dalle 14.30 proseguiremo io e Paolo con la sessione dal titolo “Modern Work Extensibility Overview“, cogliendo l’occasione per cercare di fare un po’ di ordine tra le mille opzioni, e introducendo i principali approcci per lo sviluppo, la personalizzazione e l’integrazione di soluzioni con SharePoint Online, Teams e Microsoft Viva.

In questa edizione seguiremo il format delle sessioni di durata di 30 minuti, utili per introdurre gli argomenti tenendo conto del tempo sempre più prezioso dei partecipanti.

La track poi proseguirà con una serie di sessioni tecniche, dove vedremo alternarsi sul palco;

  • Alle ore 15.00 – Fabio Franzini, con la sessione “Power Platform Use Cases
  • Alle ore 15.40 sarà il turno di Marco Rocca e Cecilia Ravera, con la sessione “SharePoint Syntex – A perfect way to add AI in Microsoft Teams
  • Alle 16.10 Federico Porceddu parlerà di “Tecnologie di sviluppo per Microsoft Teams
  • Alle 16.40 sarà il turno di Paolo Pialorsi con Guido Zambarda, con la sessione “Creare Adaptive Card Extensions con SPFx
  • Alle 17.10 salirà sul palco Marco Castellani, con la sessione “Comprendere Microsoft Graph Toolkit

Quindi sarà il momento della “riffa”, dove gli sponsor della conferenza regaleranno ad alcuni partecipanti fortunati alcuni dispositivi per il modern work.

Ricordo infine che le iscrizioni sono ancora aperte e che sono gratuite, grazie al contributo volontario delle community e dei nostri sponsor!

L’agenda finale di BCD

Si avvicina a grandi passi il BCD, Be Connected Day, la Modern Work Conference del 25/11/2021.

Sarà un’occasione imperdibile per aggiornarsi ascoltando la competenza e l’esperienza raccontata dai migliori professionisti del settore.

Un’agenda decisamente succosa, con la mattinata dedicata alla track per i Business Decision Makers (ma che è in realtà interessante per tutti):

Nel pomeriggio partiranno le tre track “tecniche”, dedicate al mondo COM, SEC e APP.

Nella track APP, dedicata alle possibilità di estensione degli strumenti per il modern work come Microsoft Teams, SharePoint e Viva, avremo anche il piacere di ospitare alcune testimonianze che potranno rendere ancora più “esperienza vissuta” la conferenza.

Ricordo che le iscrizioni sono ancora aperte e che sono gratuite, non perdere tempo!

Nintex Platform Overview – Seconda parte

Qualche giorno fa ho condiviso il video della registrazione della prima parte del webinar dedicato all’introduzione alla Nintex Platform, organizzato da Green Team in collaborazione con Nintex.

E’ quindi il momento di condividere la seconda puntata, dedicata alle demo di alcuni dei componenti della piattaforma Nintex per l’automazione dei processi aziendali.

La sessione è stata erogata da me ed Giacomo Gelosi, unico Nintex vTE in Italia.

Trasformare una conversazione e-mail in una chat su Teams

Quante volte vi sarà capitato di prolungare, con una serie di ping-pong, le conservazioni all’interno di un thread di posta elettronica?

Questi scambi di e-mail sono poi spesso ancora più caotici se sono coinvolti più destinatari negli scambi di posta elettronica.

Personalmente, mi capita di rendermi conto -dopo alcuni rimpalli- che la comunicazione perda di efficacia… perdendo tempo nella conversazione asincrona, senza una reale “soluzione” del tema discusso nel thread.

Microsoft, attraverso i recenti aggiornamenti “minori”, ha rilasciato un’evoluzione di integrazione tra Microsoft Outlook e Teams.
Nella finestra di conversazione di una scambio e-mail, con magari più persone coinvolte, si è aggiunto un pulsante con l’icona di Teams, a fianco dei classici pulsanti per il Reply, Reply All e Forward.

Cliccando sul nuovo bottone scopriremo una serie di azioni di integrazione verso Teams:

Attraverso l’azione Chat with… sarà possibile trasformare il vecchio thread e-mail in un conversazione di gruppo su Teams (Group Chat).

Sarà così più rapida l’interazione real-time, evitando di appesantire le mailbox di tutti gli interlocutori coinvolti.

Chat with… potrà essere scelto sia per avviare la chat di gruppo, come descritto, che anche una Chat 1:1 con il mittente originario dell’e-mail.

L’azione Share to Teams farà comparire una finestra di dialogo, attraverso la quale sarà possibile scegliere un team o un canale di Teams, attraverso il quale condividere il thread e proseguire la conversazione.

Infine, l’azione Schedule meeting with… potrà essere utilizzata per organizzare una nuova riunione con tutti i partecipanti coinvolti nella conversazione. Questa soluzione potrà risultare efficace quando ci accorderemo che sia giunto il momento di “sentirsi a voce”, evitando dispersioni e fraintendimenti.

Se non dovessi trovare questa funzionalità disponibile sul tuo Microsoft Outlook, potrebbe essere una questione legata alla versione di Outlook e di licenza a tua disposizione. La funzionalità è infatti disponibile per le versioni di Microsoft Office distribuite attraverso Office 365.

L’arrivo di Viva Learning

Sul mio tenant Microsoft 365 nei giorni scorsi è stata rilasciata l’app di Viva Learning per Microsoft Teams.

Rammento che Viva Learning è uno dei quattro pilastri della soluzione per l’Employee Experience all’interno dell’ecosistema Microsoft 365, utilizzato attraverso Microsoft Teams, sempre più il perno delle attività di tutti noi.

Riassumendo i componenti del mondo di Viva:

  • Viva Connections
  • Viva Insights
  • Viva Topics
  • Viva Learning

L’app di Viva Learning, se già disponibile sul tenant, è possibile sceglierla e aggiungerla al proprio Teams (o distribuirla attraverso policy, se siamo amministratori), cliccando sull’icona App sulla barra della sinistra, e ricercare “viva” tra le applicazioni disponibili:

Una volta aggiunta l’app, come al solito, è possibile “pinnarla” e riposizionarla tra le altre app, al fine di collocarla nel punto desiderato della barra delle applicazioni.

Al primo accesso l’app si presenta piuttosto vuota, in quanto necessita che vengano suggeriti gli argomenti di interesse.

La versione “free” di Viva Learning offre una selezione di corsi online integrando il vecchio Microsoft Learning Pathways (una selezione di corsi utente sugli strumenti di Office 365) e attingendo dalla ricca libreria dei corsi e-learning disponibili su Linkedin Learning.

La selezione dei propri argomenti di interesse avviare attraverso la selezione di tags, sulla base dei quali Viva Learning proporrà i contenuti:

La fruizione dei corsi online avverrà all’interno dell’interfaccia di Viva Learning, conservando piena concentrazione e rimanendo nel contesto della piattaforma di modern collaboration.

Il box di ricerca, posizionato al centro dell’interfaccia, offre sempre una valida soluzione per ricercare in corso su un argomento di proprio interesse.

Naturalmente l’esperienza utente potrà avvenire sia all’interno dell’app desktop di Teams che attraverso l’esperienza web della web app di Teams all’interno del browser, che attraverso Teams mobile app:

Ricordo infine che sarà disponibile anche una versione a pagamento di Viva Learning (che richiederà un add-on anche rispetto i principali piani di sottoscrizione ad Office 365), che espanderà le capacità di integrazione con le principali piattaforme di e-learning (LCMS).

La lista dei vendor che hanno già predisposto l’integrazione è abbastanza ampia, ed è ovviamente in aumento: