SharePoint Server Subscription Edition

Microsoft ha rilasciato, già scaricabile, la Preview della nuova release di SharePoint Server, la versione on-premises della piattaforma di collaboration di Microsoft.

Si tratta di una versione successiva a SharePoint Server 2019 (attualmente l’ultima sul mercato per il mondo on-premises), e -come si intuisce dal nome- non sarà più contrassegnata da un “numero” di versione (2001, 2003, 2007, 2010, 2013, 2016, 2019).

La nuova edizione “Subscription” seguirà l’idea degli aggiornamenti continui, più o meno sulla falsariga di quello che ci ha abituato a esplorare SharePoint Online.

Addio anche al vecchio modello di licensing (come lascia intuire il nome), abbandonando la vecchia idea di licenza server + software assurance, e seguendo la tendenza ormai consolidata del prodotto soggetto a sottoscrizione (come del resto anticipato nello scorso ottobre 2020, quale politica per i servizi on-premises).

Un bel modo per festeggiare i 20 anni di SharePoint, consegnando al mercato una “versione senza tempo”, che seguirà le seguenti tre logiche:

  1. Sempre aggiornata
  2. Sicura e affidabile
  3. Progettata per te

SharePoint Server SE (la chiameremo così) potrà ricevere aggiornamenti continui, minimizzando gli impatti delle upgrade (Build2Build) e recependo con una frequenza maggiore le novità più significative rilasciate sul cloud.

Ci sarà un altro mito sfatato: sarà possibile fare un upgrade di versione sia da farm SharePoint Server 2016 che da SharePoint Server 2019, senza più vivere lo storico vincolo che ci ha costretto a doppi/tripli salti carpiati, trovandoci storicamente costretti ad aggiornare il prodotto solo dalla versione immediatamente precedente.

Il supporto a Windows Server 2022 consentirà di sfruttare i benefici delle ultime caratteristiche di sicurezza, come ad esempio TLS 1.3.

Verrà introdotto il supporto per l’autenticazione OpenID Connect (OIDC 1.0), diverse facilitazioni per la configurazione di service application federate tra farm diverse (anche 2016 e 2019) ed importanti miglioramenti in termini di performance.

Su questa pagina potrai trovare dettagliate tutte le novità della nuova release (avrò occasione di scriverne ancora in futuro), mentre da questa pagina potrai scaricare la versione preview (attenzione perché le preview non sono soggette a supporto, quindi è possibile utilizzarle solo per studio e test).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.