All posts by Igor

49 video simultanei durante i Teams Meetings

I rumors avevano anticipato la notizia già da qualche giorno, ed ieri è finalmente arrivato l’annuncio su un canale ufficiale.

Microsoft Teams estenderà a 49 il numero dei video simultaneamente mostrati durante gli online meeting, introducendo la nuova visualizzazione 7×7.
La preview di questa funzionalità sarà disponibile per gli utenti “target release” già nel corso del mese di Giugno 2020, mentre sarà poi disponibile per tutti dall’autunno.

Inoltre, saranno introdotte le Virtual Breakout Rooms, ossia la possibilità di comporre di sottogruppi durante la sessione. L’idea è particolarmente indicata per le scuole che utilizzano Teams per fare didattica a distanza, offrendo l’opportunità di gestire momenti di esercitazione e di collaborazione per piccoli gruppi all’interno della classe.
La funzionalità sarà disponibile dall’autunno, pronti per la ripartenza delle scuole.

Sempre pensando alla didattica a distanza, ma anche riflettendo sulle riunioni aziendali particolarmente numerose, ricordo anche la funzionalità Raise Their Hands (funzionalità già rilasciata), che permette di “alzare la mano” durante il meeting per chiedere di prendere la parola.

Tra le nuove opzioni per i meeting che sono state introdotte, la possibilità di evitare che il meeting (nel caso della didattica a distanza, la lezione) possa essere avviato dai primi partecipanti (studenti) collegati… senza attendere l’organizzatore o il relatore (l’insegnante).
Per questa ragione la Meeting lobby diventa una sorta di “sala d’attesa” per i primi partecipanti collegati, in attesa dell’arrivo del relatore (o dell’insegnante).

Oltre a queste novità, voglio ricordarne altre che possono trovare particolare utilità per la didattica a distanza, come il report dei partecipanti al meeting, completo di tempi di ingresso e di uscita.

Il limite di “capienza” degli online meeting sarà esteso in autunno dagli attuali 250 partecipanti a 300 persone (studenti).

Sempre per gli utenti educational stanno per essere rilasciate le funzionalità Set assignement notifications e Assign OneNote page into a nested Section Group. In rilascio anche Minecraft Share to Teams for Assignements, ed i nuovi Class Insights, in arrivo in autunno.

Le sessioni di CollabDays Italy Virtual 2020

Ho il piacere di annunciare che l’agenda dell’evento online CollabDays Italy Virtual 2020 è stata pubblicata!

Si tratta di tre track parallele dal titolo rivolto ai seguenti target:

  • Developers
  • IT Professionals
  • Modern Workplace

Ben sei sessioni per track, per un totale di 18 sessioni tecniche con contenuto formativo e informativo, a cui si aggiunge una preziosa keynote sulla collaborazione in Microsoft 365 offerta da Jeff Teper e dal Microsoft Product Group.

Jeff Teper, Corporate Vice President - Microsoft Teams, SharePoint ...
Jeff Teper, Microsoft Corporate Vice President – Microsoft 365 Collaboration with Teams, SharePoont, OneDrive

Se non l’hai già fatto… corri ad iscriverti all’evento gratuito!

CollabDays: Tornerò sul palco con Betta!

Sarà anche un palco virtuale, ma avrò il piacere di tornare sul palco con Elisabetta Sasselli, come accaduto più volte nelle vecchie SharePoint Conference.

CollabDays Italy Virtual 2020 sarà un grande evento, in grado di combinare le diverse anime delle community italiane collegate a Microsoft 365.

Insieme a Betta erogheremo una sessione dal titolo: “Modern Collaboration with Microsoft 365“, dove affronteremo diversi scenari pratici di collaborazione con i diversi strumenti di Microsoft 365 (Teams, SharePoint, OneDrive, Planner, Yammer).

La sessione sarà online, come tutte quelle previste nelle tre track parallele evento, e ci sarà spazio anche per un sostanzioso Q&A.

Se non l’hai già fatto corri ad iscriverti (gratuitamente), considerato che i posti saranno limitati e stanno già andando a ruba.

Unified Office App, un modo unico per lavorare con Microsoft Office da Smartphone

Nello scorso mese di febbraio 2020 Microsoft ha rilasciato, sugli store per iOS e Android, la nuova app unificata per Office.

Ricorderete che la strategia precedente, ancora disponibile, era di un’app “specializzata” per ciascuna applicazione (una per SharePoint, una per OneDrive, una per Word, una per Excel, …).

Dopo qualche settimane di utilizzo, verrà abbastanza spontanea la tentazione di didistallare le “vecchie” singole applicazioni (Office Lens, OneDrive, Word, Excel, …).

Tra i principali benefici della nuova Office app:

  • Disporre di un’applicazione unica per visualizzare ed editare i documenti Word, Excel e PowerPoint, semplificando l’esperienza utente altrimenti costretta a “saltare” da un’applicazione all’altra
  • Integrare la tecnologia Office Lens, per catturare immagini, scansionare testi e conferire o tradurre immagini in testi elettronici
  • Sfruttare le funzionalità per prendere note ed appunti
  • Firmare digitalmente documenti PDF
  • Scansionare QR Codes
  • Scambiare e trasferire file tra dispositivi

Inoltre, queste alcune delle funzionalità annunciate e presto in arrivo:

  • Dettare all’app i testi da scrivere (speech to text), grazie alle funzionalità di Word Dictation
  • Scrivere o modificare il contenuto delle presentazioni PowerPoint, grazie alle funzionalità di Outline to PowerPoint
  • Visualizzare ed editare in modo agevole file Excel, grazie alle nuove Excel Cards Views

Di seguito un paio di animazioni sulle ultime due funzionalità annunciate:

Office app showing Outline to Powerpoint
New feature coming soon to the Office app… Excel Cards View

E’ inoltre possibile agganciare storage aggiuntivi all’app, sia OneDrive for Business che Consumer, ma anche SharePoint Online, DropBox e Google Drive.

Da questo video è possibile farsi un’idea delle potenzialità complessive dell’app.

100 GB su OneDrive

Ricordo che fu uno degli annunci fatti in occasione dell’ultima edizione di Microsoft Ignite, ed è ora arrivato.

Ora è possibile caricare file su OneDrive (sia nella versione di Microsoft 365 che in quella consumer) fino alla bellezza di 100 GB!

Il precedente limite, comune anche a SharePoint Online, rendeva possibile l’upload di file (il singolo file) fino a 15 GB.
Un buon auspicio per prevedere un incremento del limite di dimensione anche per le libraries di SharePoint.

Giusto per ricapitolare i limiti per versione:

  • SharePoint 2013: 2 GB
  • SharePoint 2016: 10 GB
  • SharePoint 2019 e SharePoint Online: 15 GB
  • OneDrive: 100 GB

Questo incremento apre a nuovi scenari d’uso, quali il reale supporto di file CAD o video, immaginando anche il supporto applicato alla sincronia offline… sempre se si dispone di una buona banda di connessione ad Internet e di un po’ di pazienza.

Piccoli miglioramenti per i campi di SharePoint Online

Microsoft sta rilasciando alcune piccole modifiche di comportamento sui controlli di editing dei campi di lista o library su SharePoint Online.

Per i campi di tipo Hyperlink, la nuova esperienza utente sostituisce il precedente iframe con una nuova modalità moderna

Per i campi di tipo Data e Ora, è stato sostituito il vecchio calendario “legacy”, sia per la modifica da form che da quick edit, aggiungendo coerenza con il comportamento di controllo data/ora di altre parti dell’interfaccia SharePoint moderna

E’ stata rinnovata anche l’interfaccia per la creazione di nuove colonne, disponibile anche in modalità quick edit

CollabDays – Italy Virtual 2020

23 giugno 2020

Imperdibile evento online, gratuito in pieno spirito community, corri ad iscriverti!

I migliori speaker della Microsoft 365 Community italiana e la community ucug.it uniscono le forze e tornano sul palco, anche se questa volta “virtuale”.
Ed in più ci sarà una fantastica sorpresa!

http://collabdays.it

Italy Virtual 2020

Anche io non potevo mancare all’evento, e sarò sul “palco” in buona compagnia…

Stay tuned!

Supporto alla migrazione di Teams da ShareGate

ShareGate Desktop, uno dei più popolari strumenti per supportare le migrazioni SharePoint e la govenance di Microsoft 365, ha appena rilasciato la versione 13.0 del prodotto.

Tra le importanti novità, è ora disponibile il supporto per le migrazioni e per le ristrutturazioni di Microsoft Teams.

Tra le funzionalità introdotte:

  • Migrazione di team di Teams da un tenant Microsoft 365 ad un altro (inclusa la possibilità di schedulare il processo di porting)
  • Rinomina dei team
  • Copia di conversazioni (gli interi thread), canali pubblici, lists, files, apps e personalizzazioni applicate ai siti SharePoint collegati al team
  • Remapping degli utenti dei team, autorizzando la partecipazione al team migrato sulla nuova destinazione

ShareGate Desktop è offerto attraverso sottoscrizione annuale per utente (si tratta di un’applicazione client), senza limiti sui volumi di dati migrati o ristrutturati. Il costo per utente è inteso come “per utilizzatore del tool”, indipendentemente dal numero di utenti dell’ambiente SharePoint o Microsoft 365.

Esistono due edizioni di prodotto:

  • Standard edition, che rappresenta la versione più popolare del tool
  • Nintex edition, che offre le stesse funzionalità della Standard con in più il supporto per la migrazione dei workflow e dei forms realizzati attraverso Nintex

Le sorgenti di migrazione sono molte:

Questi gli oggetti supportati:

  • Site collections
  • OneDrive for Business
  • Sites
  • Subsites
  • Libraries, lists, and list items
  • SharePoint groups
  • Web parts
  • Content types
  • Managed metadata
  • Documents and document versions
  • Permissions and permission levels
  • Document security
  • Folders
  • Site columns
  • Document sets
  • SharePoint workflows (standard and SharePoint Designer)
  • Nintex workflows and forms
  • Microsoft Teams
  • Teams channels and conversations
  • Teams apps
  • Teams tabs

Oltre alle funzionalità di migrazione e ristrutturazione, ShareGate Desktop offre anche una serie di soluzioni per la gestione e la governance dei siti SharePoint:

  • Bulk edit content
  • Duplicate site collections
  • Download content
  • Add permissions
  • Add site administrators and owners
  • Check permissions
  • Clean limited access
  • Bulk check-in documents
  • Clean up orphaned users
  • Copy user permissions
  • Edit objects
  • Remove permissions

I prezzi variano in funzione del numero di licenze, ma oscillano dai 3.995$ ai 5.995$, per anno, in funzione delle due edizioni di prodotto. Sottoscrizioni multiyears riducono il costo fino al 20%.

Quando 3×3 tende all’infinito

Una delle più gradite novità rilasciate nei giorni scorsi su Microsoft Teams è la possibilità di visualizzare fino a nove (3×3) partecipanti simultaneamente sullo schermo, durante un online meeting.

Si tratta di una funzionalità che migliora il coinvolgimento dei partecipanti, arricchendo l’esperienza dell’utente di Teams.

Ma il 3×3 è il risultato finale o si tratta solo di una tappa intermedia?

Curiosando sullo User Voice, il portale dove è possibile suggerire i miglioramenti per i prodotti Microsoft, ho visto con -parziale- stupore che la feature più richiesta dagli utenti di Teams è “Show video for all people in video meeting”!

Al momento dello screenshot erano 54176 i voti raccolti da questa proposta, contro i 20954 della seconda classificata (la richiesta di poter utilizzare account multipli sullo stesso Teams).

La risposta del Teams engineer è piuttosto esplicita… annunciando il rilascio della visualizzazione 3×3, ma anche al fatto che il product group sta lavorando per ampliare questa opzione.

La rincorsa a Zoom e affini continua… 🙂