Dopo aver abituato i lettori, negli ultimi 10 anni, al classico post di annuncio del premio Microsoft MVP, mi è stato chiesto: “Quest’anno niente premio?“.

Microsoft ha ristrutturato qualche mese fa il premio MVP, eliminando le classiche finestre periodiche di nomina, ed allineando tutti i premi MVP ad un’unica scadenza, ossia quella di inizio luglio, coincidendola con l’anno fiscale americano.

E quindi?

Quindi, agli MVP nominati al 1° gennaio, come il sottoscritto, sono stati “abbuonati” sei mesi, e quindi si prolunga l’Award fino a fine giugno 2018 il mio premio MVP for Office Servers and Services. Come minimo potrò dire di essere stato MVP per 10 anni e mezzo!
Poi si vedrà… 🙂

Leave a Reply

*