Per chi come me si occupa di Microsoft SharePoint fin da “Tahoe”, la beta di SharePoint Portal Server 2001, ogni tanto credo possa servire guardarsi alle spalle.

image

Non perché si debba temere qualche passo falso o brutta sorpresa… ma perché credo sia importante conoscere la storia e le ragioni che portano a determinate scelte.

Alcuni concetti, nel bene e nel male, sono rimasti sempre gli stessi. Quantomeno da SharePoint 2003 in avanti, pensando ad esempio ai concetti di sito e di list.

Faccio queste affermazioni pensando anche al bivio che molti SharePointers stanno vivendo (soffrendo?) davanti a SharePoint Online (quindi ad Office 365). Soprattutto se SharePoint Developers… lo abbiamo visto anche in occasione delle discussioni a SPOC 2014.

Ma sono molti i segnali che confermano lo slogan “Cloud First” e non quello “Cloud Only”.

All’ultima Microsoft SharePoint Conference di Las Vegas, nel marzo scorso, Microsoft ha annunciato SharePoint vNext, che molto probabilmente sarà SharePoint 2015. Le prime versioni Alpha (ancora segretissime) sono già in giro da un po’ di tempo, così come quelle relative alla futura versione di Microsoft Office, nome in codice “Office 16”. Non sono state ancora annunciate date di rilascio, ma si può immaginare sarà nel 2015 avanzato…

In tutti i casi, ma in particolare per chi si accinge a far partire nuovi progetti SharePoint nei prossimi mesi, è bene rizzare le antenne e osservare attentamente il proprio radar su quello che si sta muovendo…

Leave a Reply

*