Google ha recentemente introdotto alcune novità , che incidono nelle politiche di ranking dei risultati delle ricerche, tra le ultime segnalo quella del “+1”.

Per chi si occupa di SEO (Search Engine Optimization) è indispensabile conoscere (o cercare di scoprire) le logiche di ordinamento dei risultati dei motori di ricerca, ed utilizzarle le leve nell’ambito dei siti Web realizzati.

Google, così come gli altri search engine, è in continua evoluzione. la novità annunciata del +1 potrebbe contribuire a mutare diversi equilibri… e risultati ottenuti nel posizionamento dei siti.

L’idea è quella di aggiungere ai normali criteri di ranking anche un elemento “popolare”… derivato dall’azione volontaria degli utenti che desiderano premiare un sito con la logiche dell’I like it. Un modo per un utente di raccomandare il sito agli altri utenti.

Per limitare i possibili “brogli”, che rischierebbero di falsare il valore del meccanismo, Google ha legato il +1 al profilo dell’utente (Google Profile).

La funzionalità del +1 è attualmente in vis asperimentale, se quindi volete provarla potete aderire al programma di test.

La novità è interessante anche (e soprattutto) per chi realizza siti Web, grazie all’introduzione del nuovo meta tag  “rel=author”.

Inserendo questo blocco di codice si protrà aggiungere alla proprie pagine il pulsante “+1” (stimolando così le raccomandazioni da parte degli utenti):

<!– Place this tag in your head or just before your close body tag –>
<script type="text/javascript" src="
https://apis.google.com/js/plusone.js"></script>

<!– Place this tag where you want the +1 button to render –>
<g:plusone></g:plusone>

Per saperne di più visita il blog ufficiale di Google, oppure seguire questo video.