Ormai è chiaro a tutti che SharePoint 2010 è disponibile in tre diverse edizioni:

  • SharePoint Foundation 2010
  • SharePoint Server 2010 – Standard
  • SharePoint Server 2010 – Enterprise

Le diverse funzionalità del prodotto so dunque "spalmate" sulle tre diverse edizioni.

Come accadeva in MOSS 2007, non esiste una diversa versione del prodotto "lato server" per SharePoint Server 2010, me bensì un diverso licensing per la componente CAL (Client Access License).

La CAL è indispensabile per tutti gli scenari Intranet, considerando CAL per utente o per device, ma anche per gli scenari misti, dove si ipotizza la pubblicazione di un server Internet (su cui servirà specifico licensing) acceduto anche da utenti dipendenti/collaboratori dell'azienda.
E' quindi il tipo di CAL a determinare la possibilità di attivare o meno le funzionalità Standard o Enterprise. E' possibile prevedere anche scenario misti (es. sulla popolazione di 1000 utenti, 900 utenti con CAL Standard e 100 con CAL Enterprise). Rammento che la CAL è un vincolo di contratto, da rispettare, ma non implica vincoli o controlli "tecnici".

Per la pubblicazione su Internet occorre la licenza SharePoint Server 2010 for Internet Sites (anche questa -ed è una novità- disponibile in edizione Standard ed Enterprise). Se però si progetta una soluzione mista Internet con anche utenti legatiall'organizzazione, servirà acquistare la licenza "for Internet Sites" + le CAL necessarie a coprire gli utenti interni all'azienda.

Una delle novità che faciliterà la diffusione di SharePoint 2010 per gli scenari Internet-based è senza dubbio la disponibilità della doppia edizione, con una forte differenza di prezzo tra le due (valori indicativi):

  • SharePoint Server 2010 for Internet Sites – Standard edition: circa 14.000€ per server
  • SharePoint Server 2010 for Internet Sites – Enterprise edition: circa 49.000€ per server

La differenza tra le due edizioni è ovviamente quella della corrispondente segmentazione delle funzionalità Standard/Enterprise, comune al tema CAL, con l'aggiunta di un nuovo concetto di "Single domain", che è orientato ad impedire l'utilizzo di questa edizione in scenari dove vengono ospitati sulla stessa infrastruttura differenti organizzazioni.

Cito dal sito Microsoft:
SharePoint for Internet Sites, Standard, delivers the core capabilities of the SharePoint 2010 Standard CAL for use on an Internet or extranet site. This server license is designed for small and mid-sized companies, and deployment is limited to a single domain and related subdomains. A domain is a combination of a public domain (such as .com, .net, .org) and a second-level, proprietary domain (such as MyCompany, MyOrganization, MyClub). Examples of valid domains are MyCompany.com, MyOrganization.net, and MyClub.org. Subdomains are any URL prefixes to the left of the second-level domains.

Inoltre, per l'edizione Enterprise si aggiunge il diritto di utilizzare anche le funzionalità aggiuntive per il motore di ricerca offerte da Fast Search for Internet:
SharePoint for Internet Sites, Enterprise, delivers the full capabilities of the SharePoint 2010 Enterprise CAL for use on an Internet or extranet site. This server license also includes the rights to FAST Search for use in Internet or extranet scenarios. You can deploy a single server license of SharePoint Server 2010 for Internet Sites, Enterprise, as a SharePoint server or a FAST Search server—but not both concurrently.

Oltre alle licenze per SharePoint Server 2010 non vanno dimenticate le licenze CAL per Windows Server 2008 e quelle per SQL Server 2005/2008 (sempre che non so stia utilizzando SQL Server Express Edition).
Al licensing di SharePoint Server 2010 poi, in funzione dei progetti, potrebbero aggiungersi altri componenti: Fast Search, Project Server 2010, Office 2010 (per la componente Office Web Apps).
Qui puoi trovare qualche FAQ.