In uno dei post di fine anno ho ben pensato di iniziare a guardare avanti, all'anno nuovo.

Il prossimo anno sarà denso di novità, con il rilascio della "Wave 14", che per chi come me si occupa di SharePoint, EPM, OCS ed Office applications, significa un rinnovamento completo delle versioni… quindi tanto studio e nuovi stimoli. L'ideale per i miei 40 anni 🙂

Stanno incominciando a trapelare le prime notizie dalla rigidissima NDA che ruota attorno ad Office System "14", e le prime notizie pubblicate ufficialmente riguardano i Windows SharePoint Services 4.0, che come sempre sarà il cuore dell'architettura.

In particolare si pone attenzione sulle future nuove visualizzazioni per le liste, totalmente e per default XSLT-based. Suggerendo di verificare e progettare al meglio le attuale personalizzazioni di visualizzazione, evitando così troppi guai nella prossima migrazione a WSS 4.0.

Leggendo l'articolo pubblicato su Technet, prontamente segnalatomi da Claudio, si suggerisce di fare attenzione alle visualizzazioni che NON saranno upgradate al nuovo tipo di visualizzazione:

  • A list view that uses custom Collaborative Application Markup Language (CAML)
  • A list view that is not associated with a feature
  • A list view that is associated with a custom feature

Rammento infine che l'infrastruttura di rendering delle visualizzazioni è comune tra WSS e MOSS, quindi questo genere di considerazioni dovremo tenerle presenti per tutti i nostri progetti SharePoint.