Come ormai molti già sanno, la prossima versione di SharePoint sarà soltanto a 64 bits.

Chi sta implementando oggi una nuova infrastruttura WSS/MOSS è bene che prenda seriamente in considerazione di implementare il tutto su hardware a 64 bits, semplificando così ogni possibile upgrade (compresa quella inplace).

Aggiungo anche il suggerimento di implementare i nuovi server su sistema Windows Server 2008 (con numerosi vantaggi in termini di performance).

Il messaggio è destinato non solo a chi implementa i sistemi, ma anche agli ISV ed alle software house che realizzano add-ons per SharePoint, affinché rendano da subito disponibili versioni a 64 bits (come i produttori più seri già fanno).

Segnalo anche un post, dove ritrovare alcuni dei benefici della piattaforma a 64 bits.