Anche quest’anno salirò sul palco della WPC.
Ormai sono diverse edizioni che lo faccio… non ricordo se dal 1999 o dall’anomala edizione Spring 2000 🙂


Mi occuperò, attraverso tre distinte sessioni, dei seguenti argomenti (ne approfitto per pubblicare anche i draft degli abstract delle sessioni):



  • Realizzare soluzioni Intranet con i Windows SharePoint Services
    I Microsoft Windows SharePoint Services 2003 sono ormai giunti ad una loro maturità, e sempre più ricca è la comunità di sviluppo che realizza soluzioni, estensioni ed add-on per WSS. Funzionalità aggiuntive -spesso gratuite- che estendono e potenziano le caratteristiche built-in di SharePoint e accellerano i tempi di implementazione e sviluppo, suggerendo utilizzi e soluzioni per l’introduzione dei Windows SharePoint Services all’interno del contesto aziendale.
    Nel corso della sessione verrà impostato un progetto di Intranet/Extranet aziendale, partendo da un’installazione standard di WSS, arricchendone caratteristiche e funzionalità sfruttando risorse recuperate dal Web, quali Site Template, WebParts, I-Filters, ecc.
    Al termine dell’intervento si raggiungerà una soluzione Intranet finita (o quasi :-)), pronta per il deployment in azienda e la sua messa in produzione.
    Non mancheranno le considerazioni sul capacity planning e sull’high avalaibility dei Microsoft SharePoint Products and Technologies.
    La sessione avrà un taglio fortemente pratico, ricca di tips e buone pratiche derivate dall’esperienza del relatore nell’implemetazione di soluzioni SharePoint.

  • Real Time Collaboration con Live Communications Server 2005
    Grazie ai servizi della famiglia Microsoft SharePoint Products and Technologies è oggi possibile realizzare efficaci soluzioni per la collaborazione asincrona su documenti, contenuti e procedure. Il tessello mancante -che ora completa il puzzle delle esigenze di comunicazione aziendale- è composto dai servizi di Real Time Collaboration offerti da Microsoft Live Communications Server 2005, da Microsoft Live Meeting 2005 ed dal nuovo client Microsoft Office Communicator 2005, garantendo adeguate funzionalità per la collaborazione sincrona.
    I servizi di presence e instant messaging, ormai diffusi nel tessuto aziendale come valide alternative a telefono e posta elettronica, richiedono sempre più affidabilità e sicurezza.
    Le attività di videocomunicazione e collaborazione su documenti e applicazioni spingono verso infrastrutture basate su LCS2005 ed integrate ad Active Directory in un contesto federato e di accesso sicuro (VPN e non solo).
    Le capacità di integrazione con centralini e dispositivi Voice Over IP, combinate con l’utilizzo dei protocolli standard SIP, offrono opportunità di estensione dei servizi di Real Time Collaborations su ogni tipo di device (SmartPhone, Telefono, Palmare, ecc.).
    Tutte queste ragioni, combinate ad una progressiva discesa dei costi degli strumenti e della connettività, offrono opportunità nuove e concrete per implementazioni aziendali di Real Time Collaboration integrate o non ai Windows SharePoint Services ed a SharePoint Portal Server o alle applicazioni di Microsoft Office System.
    Nel corso della sessione saranno descritti alcuni scenari pratici di implementazione, definendo le possibili configurazioni e suggerendo il potenziamento delle funzionalità di base di LCS2005 con l’aggiunta di add-on e componenti per l’integrazione.

  • Il futuro della collaborazione: Office 12, Sharepoint V3 e gli Office Server
    La prossima versione del Microsoft Office System, composto da applicazioni, server e servizi, espanderà gli orizzonti e le opportunità per gli Information Workers e per le organizzazioni.
    La nuova interfaccia ed i profondi rinnovamenti di usabilità di Office “12” enfatizzeranno la user experience, introducendo quelle che saranno le innovazioni dell’interfaccia di Windows Vista.
    Non meno importanti, in funzione di possibili integrazioni, le novità dei nuovi formati di file Open, XML-based.
    La nuova versione dei Windows SharePoint Services “v3” diventerà sempre più il cuore dell’infrastruttura di collaborazione proposta da Microsoft, fornendo le basi per un maturo repository per siti e documenti, ricco di nuove funzionalità a partire dall’integrazione con il nuovo Windows Workflow Foundation (WWF).
    L’evoluzione dei nuovi Office Server offrirà nuove importanti possibilità sia per gli sviluppatori (ISV) che per le aziende rendendo possibili numerose novità, tra cui:
    – applicazioni InfoPath “12” destinate a SmartClient e Browser;
    – soluzioni di Business Intelligence combinando Excel “12” ed i SQL Server 2005 Analysis Services;
    – personalizzazioni, componenti e funzionalità ASP.NET 2.0 implementate come SharePoint WebParts;
    – soluzioni Access “12” integrate ai Windows SharePoint Services;
    – integrazioni tra Office System e le applicazioni di Microsoft Business Scorecard (Maestro).
    La sessione presenterà tutto questo scenario, non certo troppo lontano considerando la disponibilità di tutti questi nuovi strumenti in versione Beta e considerando la roadmap dell’imminente uscita sul mercato (2006).