Oggi si è aperta la Microsoft Worldwide Partner Conference, e una delle rpime novità organizzative è apparso il nuovo taglio della Key note. Dopo una prima introduzione in plenaria Microsoft ha proposto una serie di Key note “tematiche” (in parallelo). In questo modo si è potuto saltare temi non interessanti a favore di un maggiore approfondimento di ciascun tema. Nel corso della Key note che ho seguito io (quella sull’Information Workers solutions) c’è stato anche spazio per alcune demo di Office 12 e per la presentazione di alcune ottime soluzioni (SPS/WSS, CMS, Smart Documents) realizzate da alcuni partner.


Durante una demo su InfoPath “12” la platea ha applaudito in modo spontaneo non appena Chris Capossela ha fatto vedere che per utilizzare i form InfoPath non servirà più avere il programma installato sul client, ma bensì il semplice Internet Explorer (che a sua volta è in grado di sfruttare i componenti lato server del nuovo InfoParh).


Ho aderito ufficialmente al Beta program di Office 12, e spero di ricevere presto la promessa “Beta 1”.


La conferenza è bella piena… 6.200 partner contro i 5.000 previsti. Gli italiani… una trentina scarsa.